lunedì 23 aprile 2018

Salone del Mobile 2018

Anche quest’anno un risultato molto positivo quello fatto registrare dalla 57esima edizione del Salone del Mobile.Milano, sia in termini di affluenza che di qualità delle relazioni commerciali instaurate .In 6 giorni sono state registrate 434.509 presenze, provenienti da 188 paesi, con un incremento del 17% rispetto al
2016 che proponeva le medesime biennali dedicate alla cucina e al bagno, e del 26% rispetto a quella del 2017. Il Salone del Mobile ha proclama i tre vincitori della terza edizione del premio internazionale con il quale vuole dare rilievo alle eccellenze della manifestazione: CC-Tapis. Magis e Sanwa a pari merito. In questo modo sono state insignite le maggiori creazioni nel mondo dell’arredo e del design; quattro aziende i 
cui progetti si sono contraddistinti per la qualità e l’innovazione del processo creativo e produttivo, della comunicazione e dell’ allestimento in fiera.Le motivazioni sono state le seguenti: C-Tapis la storia dell’artigianato cheincontra l’arte creando un’ atmosfera suggestiva e coinvolgente . Tappeti fatti per essere toccati e uno stand da vivere. Magis una piccola città ideale
ispirata alle opere di Andrea Palladio, con chiare reminiscenze di altri grandi italiani visionari, come Giorgio De Chirico e Aldo Rossi, lo stand di Magis è stato un vero esempio di ambiente urbano. SANWA COMPANY- uno stand minimalista, essenziale, lo
spazio lasciava parlare iprodotti, che raccontavano infinite storie di attenzione al dettaglio A Riva 1920 è andato il Premio Speciale della Giuria composta da personalità di fama internazionale. Un uomo il cui cuore è “fatto per metà di legno” che ha dichiarato “Ho voglia di combattere ogni giorno per un mondo migliore, perché non c’è

ancora nessun altro pianeta sul quale potersi trasferire.Chiara Alessi, critica, esperta di design; Stefano Boeri, architetto; Giovanni Gastel, fotografo; Angela Rui, curatrice di mostre; Eyan Sudjic, direttore del Desigm Museum di Londra- che si è aggirata in maniera anonima fra gli espositori per
selezionare le candidature. Il Presidente del Salone, Claudio Luti, ha voluto conferire un premio speciale anche a Giuseppe Sala, Sindaco di Milano, per l’ impegno profuso nel rendere sempre più stretto il legame della manifestazione con il capoluogo e per avere donato al pubblico della kermesse una città accogliente,
ricca di stimoli e di cultura. Un’ edizione che ha dimostrato, ancora una volta, quanto il Salone del Mobile non sia solo un’attività espositiva, ma soprattutto la rappresentazione di una cultura d’impresa e della capacità di lavorare in squadra.
   
                     Giuseppina Serafino