mercoledì 3 gennaio 2018

Il Comprensorio Pontedilegno_Tonale in mostra

Situato a  cavallo fra la lombarda Valle Camonica e la trentina Val di Sole, il comprensorio Ponte di Legno-Tonale è una delle destinazioni sciistiche più apprezzate dell’arco alpino con 100 km di piste che vanno dai 3.000 metri del ghiaccaio Presena ai 1.120 metri di Temù, passando per il Tonale e per Ponte di Legno.Nell’ estate del 2020 verrà inaugurato un innovativo centro termale wellnessche che amplierà l’offerta del comprensorio Pontedilegno-Tonale. Fra le usuali proposte di sci e sport invernali, o le attività sportive estive come trekking e mountain bike, ci sarà una nuova proposta di benessere termale. Il complesso sorgerà in piazzale Europa, nei pressi del centro storico di Ponte di Legno e sarà firmato dallo studio fiorentino Archea Associati, che ha saputo coniugare design moderno e valorizzazione del paesaggio , nel rispetto del contesto storico-culturale di appartenenza. Per presentare il nuovo look dell’area sopracitata, il Consorzio Pontedilegno-Tonale ha promosso la mostra “Acqua, luce, benessere”, che verrà aperta al pubblico, martedì 9 gennaio, presso la prestigiosa cornice della Triennale di Milano. Il tema dell’esposizione sarà l’architettura

 alpina contemporanea, a compimento del Concorso per il nuovo Centro termale e di benessere. 
“Dopo gli importanti investimenti fatti negli ultimi 10 anni nel settore degli impianti di risalita, adesso ha preso il via la seconda fase di progettualità ed è giunto il momento di ampliare i servizi, con particolare attenzione al settore del wellbeing-ha spiegato Mario Bezzi, presidente del Consorzio Pontedilegno-Tonale e della società SIT spa che ha indetto il concorso per il centro termale. Il progetto porta la firma dell’architetto Marco Casamonti che ha voluto rispettare l’identità del nostro territorio 
puntando sui suoi tratti più caratteristici: il ghiaccio e le montagne. Sarà un edificio molto elegante che completerà l’offerta turistica del comprensorio Pontedilegno-Tonale attraverso un’esperienza di svago e di tempo libero, come alternativa e completamento dell’ attività sciistica”. La mostra, a cura di Luca Molinari, presenta al grande pubblico tutti i cinque progetti che hanno partecipato al 
concorso indetto dalla Società Impianti Turistici Ponte di Legno. Disegni, rendering e modelli illustreranno le interpretazioni originali di un’infrastruttura pensata per la cura e l’accoglienza in dialogo con i caratteri del paesaggio alpino. Fotografie d’epoca e contemporanee illustreranno le bellezze del patrimonio di questo territorio in cui spiccano il Parco regionale dell’Adamello e quello nazionale dello Stelvio, il Passo Tonale che era la linea di confine con l’Impero austro-ungarico, il ghiacciaio Presena e la via ferrata  del Sentiero dei fiori, itinerario a quota 3000 metri. Una natura imponente in un territorio alpino, con boschi lussureggianti boschi di conifere, nevi perenni, torrenti che  attraversano le alte montagne rendendole ancora più vive come l’ambiente straordinario in cui sono collocate.       
Giuseppina Serafino