lunedì 17 novembre 2014

Golosaria- “Rassegna di Cultura e Gusto”


“La vita come gusto, il gusto come stile di vita” questo il suggestivo tema della 9° edizione di  Golosaria,  presso il Super Studio  Più di via Tortona, a Milano, ideata da Paolo Massobrio e Marco Gatti. La fiera-mercato, in un’area di 8000 mq, ha ospitato  più di 200 artigiani del Gusto selezionati da “Il Golosario 2015” e un centinaio  sono state, invece, le cantine Top Hundred, presenti con i propri vini. Una novità è stata quella del padiglione Choco longe, in cui i maestri cioccolatieri hanno esposto i loro raffinati prodotti. L’Italian Style ha raccolto le aziende capaci di portare il gusto italiano nel mondo, rappresentando il cosiddetto Made in Italy. Interessante l’attenzione rivolta al benessere,  ossia ad uno stile di vita salutare, si ritiene che il wellness  non debba mai essere disgiunto dal gusto. Protagonisti sono  state alcune realtà simbolo, che propongono un vero e proprio stile di vita salutare. Molteplici gli eventi che si sono succeduti presso l’Agorà con talk  e master di cucina, mentre alcuni chef della tradizione e dell’innovazione si sono prodotti in show cooking . Altri momenti di particolare coinvolgimento sono stati quelli di Grill Academy, con l’esperto di barbecue Gianfranco Locascio e il suo staff.  Degustazioni guidate si sono avvicendate nel Wine tasting, mentre i profumi dei grandi distillati sono stati dispensati dal Club Amici del Toscano, in 14 incontri di “Parole & Nuvole”.La cucina italiana di strada e la Trattoria milanese del futuro hanno caratterizzato la proposta del pranzo a Golosaria per coloro che vogliono assaporare il gusto di cibi non convenzionali: la focaccia di Recco by Manuelina, la piadina romagnola ma anche gli Sciatt a porter valtellinesi, ovvero gli scrigni di grano saraceno, ripieni di formaggio in versione da asporto. La Cucina delle langhe ha proposto gli agnolotti da passeggio,  deliziosi i casoncelli delle valli bergamasche e il fantastico Kebab piemontese, proposto da Kebarbuma.  Novità assoluta di quest’anno la tappa Golosaria Bread Religio, la rassegna ideata da Petra Molino Quaglia che ha portato in scena il panino gourmet. Ancora una volta la risposta del pubblico ha dimostrato l’importanza di una rassegna gastronomica di alto  livello, tesa a selezionare le eccellenze del nostro territorio e a valorizzare la sapiente opera di produzione dei molteplici artigiani del gusto in esso presenti.

                                                                   Giuseppina Serafino