giovedì 22 febbraio 2018

Villa Arconati FAR

Alle porte di Milano c’è un luogo magico da riscoprire che coniuga antico e moderno, ricordando la sfarzosa Versailles. Si tratta di Villa Arconati, una storica dimora settecentesca che sta tornando agli antichi fasti per l’impegno della Fondazione Augusto Rancilio. Da aprile a novembre essa apre le porte trasformandosi in una destinazione
speciale poiché la sua anima settecentesca rivive attraverso l’antica magia della Corte degli Arconati, con visite guidate anche in costume d’epoca. Nobili atmosfere rivivono nella straordinaria Sala da Ballo ornata di stucchi e dorature, illustre esempio di barocchetto lombardo, e nella Sala dei Ricevimenti con gli affreschi dei Fratelli Galliari, gli scenografi della Scala di Milano. Il percorso alla scoperta dei tesori di Villa Arconati 
prosegue, sullo Scalone d’Onore con la copia in terracotta policroma del Laooconte e nella Sala Museo con la scultura originale di Tiberio, detta di Pompeo magno, sotto la quale la 
leggenda vuole essere stato pugnalato Giulio Cesare. Spettacolare il Giardino monumentale all’italiana e alla francese-introdotto dalla Limonaia da poco restaurata, e caratterizzato da vedute prospettiche, statue, teatri, i cui giochi d’acqua furono realizzati dallo studio diretto del Codice Atlantico di Leonardo da Vinci. Sono molteplici le iniziative che vengono organizzate e che spaziano dalla Musica al Teatro, dalle Arti Visive all’Enogastronomia.
 Molto apprezzato è il Festival di Villa Arconati che fin dal 1989 si è affermato come una delle manifestazioni più prestigiose dell’estate milanese. Terraforma è un festival internazionale di musica dedicato alla sperimentazione artistica e alla sostenibilità ambientale con protagonisti della scena musicale dub, elettrotechno. Nell’ambito del progetto di sostegno all’Arte moderna e contemporanea Villa Arconati-FAR ospita anche esposizioni temporanee che vantano opere della collezione privata Kiron che ha al suo attivo un catalogo con circa 2000 oggetti fra quadri, sculture e installazioni. Per il futuro Villa Arconati-FAR, in collaborazione con gli studenti del Politecnico di Milano che hanno prodotto innovativi progetti di destinazioni d’uso, mira a divenire un Laboratorio Creativo, uno spazio che mette in atto la migliore espressione artistica delle energie del territorio. 
 La Fondazione Augusto Rancilio è un ente culturale senza scopo di lucro che fin dal 1983 sostiene progetti di studio e ricerca nei settori dell’Architettura, Design e Urbanistica, promuovendo anche la tutela, promozione e valorizzazione dei beni di interesse artistico e storico come Villa Arconati-FAR. Ed ora La “Versailles di Milano” si trasforma magicamente in uno spazio culturale polifunzionale di ampio spessore che mira ad essere scoperto da veri intenditori.

                      Giuseppina Serafino