Cerca in YouTube:

Loading...

venerdì 15 settembre 2017

20 anni di Cheese a Bra


Un' edizione speciale di “Cheese, le forme del latte”, sarà quella che si svolge dal 15 al 18 settembre 2017 a Bra (Cn), per il 20 anniversario della manifestazione internazionale dedicata al mondo lattiero caseario. Organizzata da Slow Food, ogni due anni, essa richiama 270.000 visitatori e 300 espositori da 23 nazioni , secondo dati che si riferiscono al 2015. Il tema di questa undicesima edizione è gli Stati generali del latte crudo, dando
rilievo a quei casari che in tutto il mondo continuano a produrre formaggi con latte non pastorizzato
rispettando le normative igienico sanitario.Verrà dato spazio anche ai formaggi naturali, prodotti senza l’aiuto di fermenti naturali, in un’area chiamata Spazio libero, insieme a vini, birre, salumi senza nitriti né nitrati e pani con lievito madre. Una novità è food MOOD, la business area per gli espositori di Cheese-patrocinata dalla Camera di Commercio di
Torino e dall’Università degli Studi di Scienze gastronomiche- alla quale possono registrarsi buyer internazionali ed anche formaggiai, osti, chef e start-up. Tra Bra e Pollenzo ci sono in programma 35 Laboratori del Gusto per assaggiare nuovi cibi e bevande, approfondirne le caratteristiche con i rispettivi produttori. L’albergo dell’Agenzia di Pollenzo ospita uno degli eventi più attesi di Slow Food: gli Appuntamenti a Tavola, le cene con
grandi chef italiani e internazionali.Si rivela ricco il programma di appuntamenti con il “Buon sapere” offerto dalle Conferenze e dagli incontri della Casa

della Biodiversità. Fra gli argomenti affrontati ci
saranno: il benessere animale, con un focus sull’ alimentazione e sui mangimi; il binomio formaggi e salute, vista la tematica dell’intolleranza al lattosio sempre più attuale; il cambiamento climatico, con i primi risultati di una ricerca tesa
ad analizzare l’impatto della filiera del latte sul clima. Cheese si connota anche come una grande festa per le vie e le piazze di Bra, sono in arrivo da tutta Italia, le Cucine di strada e i food truck, atti a proporre le espressioni più golose
dello street food attuale. La Piazza della Birra, fornirà la possibilità di cercare l’etichetta che si sposa con il proprio palato e si
abbina alle proposte dei cibi di strada. Nella Piazza della pizza sarà possibile scoprire l’angolo più verace di tutta la kermesse . Tra i Paesi stranieri presenti, il focus verrà dedicato agli Stati Uniti, dove la vendita di formaggi a latte crudo è permessa solo per i caci stagionati oltre 60 giorni. Non mancheranno i Presidi di Slow Food, prodotti pregiati che attestano un immenso patrimonio di pascoli, razze, latti e saperi da salvaguardare come un’essenza che straordinariamente ci contraddistingue.
                                           Giuseppina Serafino